involtini di salmone





L'altro giorno mi è venuta voglia di prepararmi la calamarata con la ricetta della mia amica Valeria, una squisitezza che ho apprezzato a bordo della Filibusta, la barca sua e di Marco.
Eh da Valeria si mangia proprio bene e ogni volta resto affascinata dal suo modo di preparare i piatti con estrema attenzione e cura nei dettagli...insomma ha l'atteggiamento giusto del grande chef.
Come dicevo, io che non resisto all'impulso di modificare almeno un po' le ricette mettendoci del mio, subisco questa organizzazione e mi piacerebbe afferrarne un pizzico. Questa volta giuro che son partita con le migliori intenzioni, decisa a seguire al grammo la ricetta, in casa avevo già tutto l'occorrente tranne il pesce, sono arrivata alla mia pescheria e ......calamari finiti!! E ti pareva! Così ho preso del salmone fresco e mi sono inventata questo piatto con quello che avevo. Non è stata colpa mia se non ho fatto la calamarata le intenzioni c'erano, ma garantisco sulla bontà di questi involtini.

OCCORRENTE PIU' O MENO PER 4 PERSONE
  • SALMONE FRESCO la foto aiuta per le proporzioni
  • 4 FOGLIE DI BIETOLA
  • 12 POMODORINI
  • QUALCHE FOGLIA DI MENTA
  • AGLIO
  • PEPERONCINO
  • OLIO -SALE -VINO BIANCO

  1. Sbollentare in acqua salata le foglie di bietola per 1 minuto e metterle a scolare.
  2. fate un trito con la menta e poco peperoncino.
  3. mettete in una padella antiaderente olio, metà del trito e uno spicchio d'aglio schiacciato e lasciate insaporire.
  4. togliete l'aglio e mettete il salmone intero, rosolate 1 minuto per lato e toglietelo dalla padella
  5. mettete ora nella padella i pomodori fatti a pezzetti ( bucce e semi andrebbero tolti prima, io non lo faccio perchè i pomodori sono i miei e non getto via niente delle mie creature!!) salate e fate insaporire a fuoco vivace per qualche minuto.
  6. intanto tagliate la fetta di salmone in 4 parti uguali
  7. su ogni fetta di bietola mettete un pezzo di salmone e 1/4 dei pomodori e un pizzico del trito messo da parte, avvolgete  la foglia.
  8. adesso rimettere nella padella i 4 involini salate e cuocere per pochi minuti per lato bagnando con vino bianco.


Al momento di servirli ho provocato 4 incisioni per valorizzare il contrasto dei colori ed ho abbinato una cruditè freschissama di carciofi carote e fave.....slurp!

°°°

2 commenti:

  1. che squisitezza!!!!!
    non sarai una che pesa, andrai pure a occhio, ma io posso testimoniare che cucini meravigliosamente, e che fai il baccalà in umido più buono che io abbia mai mangiato (e io non amo il baccalà!)
    questo salmone sembra davvero fenomenale, sono sicura che stavolta Fabio non ha avuto problemi a mangiare le mega-super-iper foglie di bietola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te è un mega complimento, il piatto è venuto benissimo contro una decina venuti così e così...solo fortuna. il baccalà con la ricetta norvegese è ottimo è vero, la prossima volta che lo preparo condividerò la ricetta della mia amica Kari.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...