Professione "affidatari"

Scuola cani guida Scandicci
Gli affidatari sono volontari esterni alla scuola, ai quali viene appunto affidato un cucciolo di labrador o di golden retriver subito lo svezzamento ( 2 o 3 mesi). Per un anno circa  dovranno insegnargli a socializzare, saper stare sui mezzi pubblici  anche con museruola se richiesto, abituarsi ai rumori della città (clacson - sirene - traffico), a quelli domestici (aspirapolvere - phon), a stare al passo ad una andatura e posizione corrette, salire e scendere ogni tipo di scala, camminare sulle griglie e ad ubbidire a semplici comandi.
Al termine di questo periodo il cane rientra alla scuola per un addestramento specifico di circa sei mesi per poi essere donato ad un non vedente che ne ha fatto richiesta e che ha i requisiti.
Durante il periodo di affidamento ai volontari la scuola ricopre le spese per il nutrimento e quelle veterinarie.
In questo anno di vita in famiglia il peloso rientra alla scuola  una settimana ogni mese,  il personale della scuola controlla lo sviluppo del cane e consiglia i volontari su come correggere eventuali comportamenti.

Jolie è stata il nostro primo cucciolo in affidamento. Qui sopra, la prima foto che le abbiamo scattato il giorno del suo arrivo. Sotto invece, una  di quelle scattate il giorno dell'ultima passeggiata prima del rientro definitivo. In mezzo ci sta un anno di condivisione, di corse, agguati e giochi.


Da 6 mesi Jolie è la compagna di A. , una ragazza molto giovane. Insieme vanno all'università e sono sempre in movimento. Qui di seguito, la mano di A. e Jolie nel parco della loro attuale città.


L'esperienza è stata estremamente positiva, tanto che a settembre 2011 è arrivata Alor, che resterà fino a novembre di quest'anno.


Una vera e propria dolcezza ma sempre pronta a far baldoria con i suoi amici.


Per quelli che volessero cimentarsi in questa magnifica esperienza, ecco i contatti della scuola cani guida di Scandicci:

2 commenti:

  1. Che amore e dedizione che ci vuole. Nel caso degli affidi temporanei, anche di più, secondo me, perché il momento del distacco è duro.

    RispondiElimina
  2. eh si, molto duro! Ma la nostra gioia è stata vederla all'opera. Siamo molto orgogliosi di lei e poi felici di aver conosciuto A., è una ragazza speciale, molto dolce e davvero in gamba. Stanno sempre insieme, anche all'università e sono delle gran girellone.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...