sfruttare il finocchietto selvatico





Questa è una ricetta semplicissima che spesso gustiamo in barca quando magari non abbiamo molti ingredienti.
Il finocchietto selvatico è quasi impossibile da non trovare in questa stagione.In crociera capita di trovarne parecchio sui sentieri che esploriamo una volta scesi a terra.

 Basta prendere 3 o 4 germogli teneri e aggiungerli ad una passata di pomodoro già messa sul fuoco con peperoncino, sale, aglio e un filo d'olio extra vergine



 Intanto mettete  a cuocere la pasta.
                                                                                                                                                                               Se li avete aggiungete dei pomodorini freschi e  continuate a cuocere per 3 minuti.



Scolate la pasta al dente e condite con il sugo, togliete il finocchietto solo dopo aver amalgamato il tutto e servite.....magari guarnite con altri germogli freschi se ne avete presi in abbondanza.



Se poi avete delle acciughe mettetele nel sugo fin dall'inizio insieme all'olio e il successo è assicurato.

3 commenti:

  1. slurp... noi col finocchietto abbiamo fatto un'altra cosa che volevamo fare da tempo senza mai risolverci a farla sul serio, è stata fondamentale la spinta di mia zia in questi giorni ospite da noi...
    presto vedrete!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non vedo l'ora!Siamo pieni di finocchietto, ieri percorrendo la ss1 fino a Talamone ne ho visto tantissimo in fiore svettare su tutte le altre spontanee ma..... sicuramente sarà da forno!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...