salpa ancora 4 - rinforzare il gavone di prua



Sono alcuni giorni che Fabio trascorre tutto il suo tempo libero affacciato al gavone di prua, se non addirittura dentro e nessuna delle due posizioni è invidiabile.







Il nemico però è stato sconfitto, infatti il rinforzo originale all'interno del gavone è stato tagliato per far posto al motore del salpa ancora.






Poi l'abbiamo provato per controllare che la piccola parte del rinforzo che abbiamo lasciato non fosse d'intralcio, ma soprattutto per stabilire con esattezza dove posizionare i 2 nuovi rinforzi.


Da un pezzo di legno di buono spessore, che abbiamo scelto tra la nostra giacenza di pezzi e pezzettini, abbiamo ricavato i 2 supporti, sagomati in base al profilo della loro collocazione.




Poi abbiamo preparato la resina epossidica  con proporzione 5 : 1

5 parti di resina


1 parte di catalizzatore
e mescolato.



Dobbiamo agire velocemente perchè la temperatura è relativamente alta e i tempi di indurimento rapidi.

Abbiamo aggiunto delle microsfere ( in quantità qb ) per incollare i rinforzi all'interno del gavone e saturare gli eventuali spazi vuoti.




Poi li lasciamo tranquilli ad asciugare per un giorno

Il giorno successivo è stato dedicato alla fazzolettatura.



i supporti sono stati completamente rivestiti con più strati di questo tessuto in fibra di vetro e resina epossidica, ottenendo così una struttura molto resistente.




Purtroppo non siamo stati abbastanza rapidi ed a un certo punto la resina ha cominciato a indurirsi troppo e così abbiamo dovuto prepararla un'altra volta.



Finalmente i supporti sono resinati completamente, nella foto sotto è facile individuare la sede della parte rimossa e la nuova struttura. Adesso non resta che verniciare il gavone prima di andare avanti con il lavoro.


°°°

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...