Ma che bello spettacolo!


Spesso la mattina presto, anzi prestissimo, mi capita di fare una parte della lunga passeggiata lungomare della mia città.
Mi piace iniziare la giornata con l'orizzonte negli occhi, guardare le navi in rada,  cercare di capire a chi possa appartenere una eventuale vela in mezzo al blu, portare il labrador a fare un bagnetto o soltanto guardare a che punto di avanzamento sono i lavoretti dei tanti piccoli armatori del moletto d'Ardenza. 


Idilliaco vero? C'è un aspetto di tutto questo che però mi indigna. Puntualmente ogni mattina arrivata all'altezza di un paio di luoghi noti  d'incontro e di chiacchiere serali,  di cui metto l'immagine di un quadro di Dino Pelagatti,
D. Pelagatti


di idilliaco c'è ben poco. Una infinità di bicchieri abbandonati, bottiglie (alcune  spesso rotte), cicche, cartacce e resti di cibo invadono per metri e metri la "spalletta", la strada pedonale, il molo



 e come se non bastasse c'è chi getta bottiglie e bicchieri direttamente sulla spiaggetta al di là del muretto tra un cazzeggio e un altro


e così via di giorno in giorno. I netturbini ogni mattina provvedono a ripulire e a portare via i chili di rifiuti dei quali dopo poco non resta apparentemente traccia. 


 Niente paura però, se non volete perdervi questo spettacolo desolante, passate pure quando volete. Gli orari sono: ogni giorno dalle 22 alle 7,30 festivi compresi (anzi meglio).


 E a dirla tutta, più che indignazione, provo amarezza verso questi miei concittadini che in modo sciatto dimostrano indifferenza  verso la loro città.


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...