vele per HR 312


Avete mai sostituito le vele della vostra barca?



Noi sempre, ogni volta che ne abbiamo acquistata una!

Sunbeam 29
Sul sunbeam 29 rifacemmo il genoa e togliemmo l'avvolgiranda che su una barca così piccola non ci sembrò necessaria e rimettemmo la randa steccata originale.












Per quel che riguarda l'Alpa trovammo in dotazione alcune vele di prua di dimensioni diverse ma tutte con i garrocci. Il rollafiocco era stato installato solo in un secondo momento dall'ultimo proprietario e l'unica vela rollabile era da buttare, così rifacemmo il genoa nuovo.
alpa 11,50
Conservammo però tutte le vecchie vele con l'idea di tornare un giorno al vecchio sistema, che per una barca del genere è sicuramente l'ideale e con una calavele ampia come quella di un alpa lo stivaggio non è un problema.
La randa invece era rollabile sul boma, essendo anche questa alquanto malconcia la sostituimmo per praticità con una randa semisteccata mantenendo però il meccanismo originale del boma, perchè un alpa non si modifica per niente al mondo!








Anche per Thea tutto nuovo ed era impossibile, viste le condizioni, pensare altrimenti.




Ogni volta che ci siamo rivolti ad un velaio c'è stata la tendenza a volerci far aumentare la superficie di tela non tenendo conto del piano velico originale. Con la scusa che tanto siamo in mediterraneo e che comunque è possibile sia terzarolare che avvolgere, la direzione è sempre stata quella.
Noi, per tutta una serie di motivi non siamo molto d'accordo con questa linea e abbiamo recuperato sul sito HR il piano velico originale.


Questo allora è quello che abbiamo deciso considerando i  dati della barca e a distanza ormai di un anno possiamo tirare le somme ed esprimerci in modo molto favorevole:
P 11,00 - E 3,50 - I 12,40 - J 4,00

  • Randa fullbatten area 21,70  2 mani di terzaroli - 4 stecche lunghe





  • Genoa avvolgibile 135% area 33,10





  • code 0 area 60,80










 delle vecchie vele  in dotazione ne abbiamo conservate solo 2  ma ancora ottime praticamente nuove:


  • Hardwind jib area  18,50
del quale abbiamo già raccontato

  • spinnaker del quale ancora non abbiamo la più pallida idea delle misure





  • La 312 nasceva da cantiere con una randa di 22 smq e un working jib di 25 smq, oppure col pacchetto scandinavia (come la nostra) che prevedeva alcuni optionals e 2 vele di prua : il genoa 34 smq e un Hardwind jib 18,50 smq quello appunto che abbiamo conservato e provato.
°°°


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...