Mont Saint Michel sta cambiando aspetto




Finalmente l'immenso e orribile parcheggio che fino a pochi mesi fa occupava le pendici di Mont Saint Michel  non è più praticabile, per ricreare l'habitat originario sarà distrutto insieme alla diga del 1880 situata sotto la via d'accesso.

Visualizzazione ingrandita della mappa








Saranno invece costruite delle passerelle sopraelevate in modo da non ostacolare il fluire dell'acqua, dalle quali sarà possibile accedere al monte.
Sono stati creati parcheggi ad una distanza di circa 3  km.

Nel biglietto (piuttosto costoso) è compreso un servizio navetta effettuato con mezzi elettrici che per il momento però copre soltanto poco più della metà del percorso, in attesa del completamento delle passerelle. 








Naturalmente non sono mancate le polemiche legate ai costi dell'opera e le lamentele degli operatori turistici che
temono un calo del turismo che qui vanta numeri stratosferici.
Noi abbiamo approfittato del servizio navetta solo al ritorno e abbiamo notato che in tanti hanno fatto la stessa scelta. Eravamo già passati da qui anni fa e abbiamo molto apprezzato l'assenza di auto e pullman e la camminata ci ha permesso di gustarci l'avvicinamento.


http://hippotese.free.fr/blog/
La mia unica perplessità è sull'utilizzo futuro della Maringotte, una navetta trainata da cavalli che ai primi test ha incontrato diverse perplessità sia sulla sicurezza della struttura che sulla viabilità contemporanea alle navette. L'idea è di  ricreare, in modo moderno, l'accesso al monte così com'era un tempo per i pellegrini. Una scelta che spero non venga mai messa in pratica perché lo trovo uno sfruttamento degli animali del tutto inutile.



Molte immagini e considerazioni sul progetto potrete ottenerle accedendo a questo blog francese hippotese.free.fr/blog









Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...