il mare non ingoia tutto







Anche PRB, la barca di Vincent Riou, questa notte ha colliso con un oggetto vagante che ha danneggiato il lato di dritta a circa 3 metri dalla prua. Lo skipper, che in questo momento è terzo nella competizione, ha fatto in tempo a vedere che si è trattato di una boa di metallo di grandi dimensioni e ha provveduto a segnalare l'oggetto per la sicurezza degli altri concorrenti.
La stima della situazione è in corso in queste prime ore di luce e vedremo più avanti se potrà continuare a correre o diventare il settimo ritirato.


Fatto è che in mare arrivano tonnellate di schifezze. Nel nostro piccolo devo dire che ci è successo un paio di volte di rischiare di avere seri danni. Una di queste ci è proprio capitata di notte al bagliore di una strisciolina di luna quando una grande boa spenta e non segnalata ci è sfilata a non più di una ventina di metri a sinistra .
Navigando a un miglio dalla costa e in quel tratto  per la prima volta,  ci siamo subito precipitati a ricontrollare le carte e il portolano temendo in qualche errore di carteggio, ma niente sbagli  e quando ci siamo ripassati un paio di giorni dopo non c'era più, quindi abbiamo pensato che potesse trattarsi di un oggetto vagante.



Passando l'estate ormeggiati sul fiume abbiamo imparato che uno dei pericoli più grandi è dato dagli oggetti voluminosi e semi-affioranti che la corrente porta a valle e poi sputa definitivamente in mare. Di cose passare ne abbiamo viste tante e l'elenco sarebbe lungo e noioso, mi limito a dire solo una delle più inquietanti, un grosso divano incastrato sulle prue dei nostri vicini, che a suon di colpi che ci arrivavano diretti al cuore, cercava di aprirsi un varco impossibile. Trattandosi di un periodo di siccità è ovvio e inquietante che qualche incivile abbia pensato di gettarlo al fiume, come nel medioevo, invece di portarlo in una discarica. Un comportamento che faccio veramente fatica a concepire.

Mentre stavo scrivendo queste righe è arrivato un primo aggiornamento da Vincent Riou che sta valutando se poter continuare e affrontare i mari del sud.  Intanto ha inviato una prima foto del danno che potete vedere QUI
°°°

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...