C'ho un'amica

Dicembre 2012, mi arriva una mail da Paola dove mi chiede l'indirizzo esatto di casa.


Paola è la compagna di Francesco, insieme navigano per molti mesi all'anno in Mediterraneo, prevalentemente in Egeo su una barca appena sotto i 10 metri, il resto dei mesi navigano da tutt'altra parte del mondo su una piccola carrellabile rossa . Li abbiamo conosciuti un pomeriggio arrivando al ponte di Khalkis. Loro erano lì da un paio di giorni e avrebbero attraversato la notte stessa. Anche noi avevamo in programma di attraversare appena possibile e così sbrigammo le pratiche nel pomeriggio e intanto  facemmo amicizia. A sera finimmo tutti sulla grande barca di M. e A. per una abbondante spaghettata in attesa dell'apertura del ponte (intorno a mezzanotte) e del conseguente passaggio che avviene per chiamata individuale. L'isola di Evia in quel punto dista meno di 30 metri dalla Grecia continentale e la corrente è piuttosto fastidiosa, in più una folla chiassosa si gusta il passaggio delle barche e quindi generalmente si passa tra applausi e flash.
Da quel giorno abbiamo coltivato la nostra amicizia, loro sono venuti a casa nostra e noi nella loro, almeno una o due mail al mese e la speranza e la certezza di incrociarci ancora.


Ma torniamo a dicembre 2012, dopo qualche giorno ci consegnano  a casa un plico con alcuni racconti brevi scritti proprio da Paola. Sono storie nate sia in pozzetto che girovagando in lungo e in largo tra le isole greche,  osservando da anni quello che succede loro intorno. 


Paola mi ha successivamente proposto di "passare" i suoi racconti dedicati al Comandante ad altri velisti, è stato così che le ho proposto di pubblicarli sul blog, del quale non era a conoscenza, considerandolo il miglior modo di divulgazione.


A breve il primo racconto che per mio puro piacere mi divertirò ad illustrare
°°°

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...