vuoti a perdere


Quello dell'immondizia in barca non è un problema da poco, specialmente se per giorni non c'è la possibilità di scendere a terra. Per prima cosa quando facciamo cambusa togliamo tutti i packaging superflui che purtroppo sono davvero tanti. Per l'acqua da bere abbiamo alcune taniche da 5 lt, facili da spostare e all'occorrenza da trasportare con il tender, quando e se capita di poter fare rifornimento.
Succede  però anche di imbarcare delle bottiglie di plastica. Una volta vuote, che anche se pressate occuperebbero troppo spazio, le sfruttiamo come pattumiere usa e getta.


Questa idea non è nostra, ricordo di averla letta parecchi anni fa su uno dei tanti libri, scritti da "navigatori veri", che affollano la nostra libreria e di averla adottata da subito.
Basta tagliare la parte superiore della bottiglia e riempirla per giorni premendo verso il fondo, ed è incredibile quanto sia capiente. Tanto per farsi un'idea, questi  nella foto sono i nostri rifiuti di 3 giorni.


Naturalmente sarà mia cura citare libro e autore quando riuscirò a individuarlo
°°°

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...